Bambini stranieri e la lingua italiana: quali sono le difficoltà?

La conoscenze e la comprensione della lingua italiana sono tra le difficoltà che i bambini stranieri si trovano a dover affrontare nel momento del primo ingresso della scuola italiana. Molto spesso queste difficoltà vengono confuse con un disturbo del linguaggio dove sono presenti evidenti problemi nella comunicazione parlata, scritta o nel linguaggio gestuale.

Ma prima di parlare di disturbo bisogna tenere presente diversi fattori:

  • l’omogeneità/disomogenità delle due lingue;
  • le caratteristiche proprie delle due lingue, tenendo conto soprattutto della distinzione tra lingue trasparenti, come l’italiano, in cui c’è una corrispondenza precisa tra fonema/grafema,che pertanto richiede una competenza metafonologica precisa;
  • inoltre, i bambini stranieri, incontrano importanti difficoltà già a partire da questo compito linguistico e pertanto richiede la predisposizione di un percorso definito in base alle caratteristiche del singolo caso.

Il bambino straniero che si trova a svolgere il proprio percorso scolastico nel sistema italiano è in molti casi in ritardo nell’apprendimento scolastico o comunque non ottiene risultati paragonabili a quelli dei suoi compagni italiani. Quando non sono presenti difficoltà specifiche o disturbi di altro genere, le difficoltà maggiori per i bambini di origine non italiana consistono nel raggiungimento dell’apprendimento della lingua, ovvero l’apprendimento dell’italiano per comprendere i testi scolastici delle diverse materie e poterli studiare, in cui le difficoltà sono conseguenti all’aspetto linguistico. E’ importante comprendere come evolve il processo di apprendimento della seconda lingua, in modo tale da agire in maniera più funzionale alla buona riuscita scolastica dei bambini stranieri, ridurre il divario tra il loro successo scolastico e quello dei loro compagni italiani, e trovare modalità che facilitino l’accesso ai contenuti disciplinari, potenziando allo stesso tempo la conoscenza dell’italiano e la comprensione profonda della lingua scritta.

Le difficoltà che possono presentarsi durante l’acquisizione della L2 come lingua per apprendere tendono a scomparire progressivamente, se non sono presenti difficoltà specifiche di apprendimento. Nel caso della comprensione del testo, però, richiedono molto tempo e una ricca esposizione alla lingua italiana.

Un elemento fondamentale è costituito da un buon metodo di studio personalizzato, indispensabile per una buona riuscita scolastica in bambini che presentano difficoltà con la lingua italiana Un ulteriore passo è quello di potenziare la capacità di comprensione profonda del testo scritto attraverso il potenziamento del lessico, ovvero la comprensione sintattica e la comprensione di frasi idiomatiche.

Presso il nostro studio è possibile consultare sia la nostra psicologa dell’età evolutiva sia la nostra pedagogista ed educatrice che potranno personalizzare l’intervento in base alle vostre necessità.

Info 0669360334 3383954729 info@dharma-psicologiaroma.it

 

Per aprire una Chat con le nostre consulenti attiva Messanger Facebook e scatta una foto al nostro logo. la Chat si aprirà in automatico.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: