La figura del pedagogista

Chi è, e cosa fa il pedagogista?

Con il termine pedagogia intendiamo quella scienza nata per sviluppare il potenziale umano, cognitivo e creativo del bambino e dell’adulto, attraverso numerose azioni come  la consulenza alla famiglia, la didattica a scuola e nei dopo scuola e la relazione interpersonale. Il pedagogo si occupa, quindi di studiare l’educazione e la formazione dell’uomo nella sua interezza e se necessario per tutto l’arco della vita.
Contrariamente a ciò che si pensa, infatti, la pedagogia non si occupa solo di bambini, ma anche di adolescenti, giovani, adulti, anziani e disabili. La pedagogia è un metodo di relazione-educativa e dialogica-didattica che guida i giovani verso uno sviluppo fisico e cognitivo ottimale e aiuta gli adulti a gestire le loro dinamiche relazionali e a modificare i comportamenti legati al “qui e ora” che devono essere funzionali nella relazione con un altra persona e nella crescita personale.

Questa figura professionale si occupa di:

👉Consulenza pedagogica e recupero didattico delle competenze cognitive in ambito formativo dei bambini e adolescenti;
👉Progettazione, gestione e verifica di interventi in campo educativo e formativo rivolti alla persona, alla coppia, alla famiglia, al gruppo e alla comunità;
👉Attività didattica, di formazione, sperimentazione e ricerca;
👉Monitoraggio e supervisione degli interventi a valenza educativa, formativa e pedagogica nei settori di competenza.                                            👉 Può lavorare in campo giuridico come consulente e in affincamento ad altre figure professionali.

Parlando delle aree di intervento del pedagogista, esso può operare per trattare episodi di:

👉Bambini affetti da BES (Bisogni Evolutivi Speciali), con DSA (dislessia, discalclia, disgrafia), ADHD ecc. e conseguenti difficoltà scolastiche;
👉Problemi relazionali tra genitori e figli;
👉Problemi legati alla sfera formativa e relazionale dei bambini e adolescenti;
👉Problematiche relative alla comunicazione fra insegnanti e genitori.

Come si struttura in generale un intervento pedagogico?

Il primo passo per garantire una reale efficacia dell’intervento è  fare un’analisi delle condizioni ambientali. Fino al 2001 la rilevanza dell’ruolo dell’ambiente non era considerata. Questo aspetto assume importanza solo quando ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute) ha deciso di inserirlo come variabile considerevole che incide fortemente sul funzionamento di un individuo, in particolare  di un bambino e può essere motivante o generatore di disturbi.

Quindi i punti da affrontare in un intervento pedagogico educativo, in primis sono:

👉contesto ambientale;

👉contesto di vita del minore con supporto dei genitori e familiari;

👉analizzare le informazioni generali;

👉buone abitudini a casa e a scuola;

👉si osservano i comportamenti (rilevando gli antecedenti e le conseguenze);

👉 viene preso in considerazione anche il comportamento di genitori ed insegnanti per comprendere se influiscano sul comportamento del bambino.

Prese in analisi tutti questi prunti il pedagogista lavora sulla creazione della relazione fondamentale per generare un clima di fiducia in cui la famiglia e il bambinoma anche l’adolescente possono aprirsi, accogliere maggiormente le disponibilità e opportunità di un intervento che viene tarato in relazione alle esigenze.

Di quali strumenti si serve il pedagogista?

Gli strumenti dipendono dal tipo di intervento e dalla progettualità. Personalmente utilizzo nel mio lavoro, questionari, inventari comportamentali, attività più o meno strutturate e soprattutto sono affinacata nel mio lavoro da una psicologa dell’eta evolutiva e da una psicoterapeuta che intervengono in caso di situazioni più gravi in cui il solo lavoro pedagogico non è sufficente. Lo strumento che sicuramente caratterizza la nostra professione è l’osservazione. Essa deve essere oggettiva e analizzare tutti i punti sopra citati.

All’interno del nostro studio la nostra Educatrice e Pedagogista Dott.ssa Mabel G. la Porta riceve su appuntamento tutti i giorni.

info@dharma-psicologiaroma.it 0669360334 3383954729

Dott.ssa Mabel G. la Porta Educatrice e pedagogista

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: